Haiku – Curiosità a cura di Cresy Crescenza Caradonna


179493_188085357885719_4812958_n


Haiku

è una breve forma di poesia giapponese.


In giapponese, haiku sono tradizionalmente stampati in una singola linea verticale

mentre haiku in lingua italiana spesso appaiono in tre linee in parallelo

le tre frasi di haiku giapponese


In precedenza chiamato hokku,

haiku è stato dato il nome attuale dallo scrittore giapponese Masaoka Shiki

alla fine del 19 ° secolo.


Curiosità Italiana

Gabriele D’Annunzio

Già tra il 1885 e il 1890 un giovane D’Annunzio aveva pubblicato versi seguendo la metrica giapponese tanka di 31 more (5-7-5-7-7) da cui deriva lo haiku con il titolo “Outa Occidentale”. In “Outa Occidentale” scrive:

Guarda la Luna/ tra li alberi fioriti;/ e par che inviti/ ad amar sotto i miti/ incanti ch’ella aduna.

Veggo da i lidi/ selvagge gru passare/ con lunghi gridi/ in vol triangolare/ su ’l grande occhio lunare

D’annunzio è molto conosciuto in Giappone, se si pensa ai festeggiamenti a Tokyo e Kyoto per l’anniversario dei 150 anni dalla nascita del poeta italiano


Giuseppe Ungaretti

Conoscitori di Ungaretti, tuttavia, osservano come sia singolare il passaggio metrico dalle poesie di Ungaretti edite nel 1915 su “Lacerba” a quelle di un anno dopo su “La Diana”. Non sembra casuale il contemporaneo e contiguo apparire, proprio sulla stessa rivista La Diana, delle poesie giapponesi del sopracitato Harukichi Shimoi, amico di D’annunzio. Tra l’altro la forma dello haiku si ritrova in varie poesie e strofe del 1916-17, prevalentemente nella forma speculare 7-5-7, come in Notte di maggio:

« Il cielo pone in capo
ai minareti
ghirlande di lumini »
(Giuseppe Ungaretti, Notte di maggio)

od anche in variazioni simmetriche 6-5-6 (come in Fase)

« Cammina camminaho ritrovatoil pozzo d’amore »

(Giuseppe Ungaretti, Fase)

Queste poesie sono contenute nella raccolta “L’Allegria”

Salvatore Quasimodo

Secondo alcuni osservatori la celebre composizione di Salvatore Quasimodo
«Ed è subito sera» sarebbe un esempio di haiku

« Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole
ed è subito sera »
(Salvatore Quasimodo, Ed è subito sera)

Annunci

Un pensiero su “Haiku – Curiosità a cura di Cresy Crescenza Caradonna

COMMENTA CON RISPETTO

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...